La ceramica da rivestimento, la piastrella, simbolo di un intero distretto industriale tra i più iconici del made in Italy, rappresenta una scelta estremamente responsabile in termini ambientali ed è dunque da considerare uno dei materiali più adatti alla bio-edilizia.

Le superfici ceramiche, costituite prevalentemente da sabbia sottoposta a una intensa trasformazione fisica all’interno dei forni industriali, a fine vita possono essere nuovamente trasformate in sabbia e riciclate. L’investimento costante sul miglioramento del ciclo produttivo consente oggi all’industria ceramica di riutilizzare la maggior parte dei residui di produzione, e di impiegare residui provenienti da altre filiere produttive, oltre al recupero del 100% delle acque reflue, con il risultato di una riduzione significativa del ricorso all’estrazione di materie prime, un risparmio di acqua dolce e un ciclo dei rifiuti decisamente virtuoso. È importante anche sottolineare come il ciclo vitale dei prodotti ceramici si attesti su una media di 30-35 anni, un periodo molto lungo a fronte dei costi, anche ambientali, sostenuti per la loro produzione.

La ceramica rispetta dunque tutti i requisiti necessari per essere definita un materiale sostenibile: il suo processo produttivo è energicamente efficiente e con ridotte emissioni inquinanti, non rilascia in alcun modo emissioni nocive una volta posata negli ambienti domestici, presenta una lunga durata e una elevata riciclabilità al momento dello smaltimento. Inoltre, la versatilità del gres porcellanato consente utilizzi innovativi, tali da migliorare l’efficienza energetica e la salubrità degli edifici: realizzare una parete ventilata in ceramica, per esempio, comporta un efficace isolamento termico e acustico, una perfetta protezione dagli agenti atmosferici e una importante riduzione di umidità e condensa.

Per individuare i prodotti ceramici dall’anima più green è possibile fare affidamento sull’EPD, la dichiarazione ambientale di prodotto, che analizza e quantifica le principali informazioni sul processo produttivo, e sulle dichiarazioni LEED compliant, che attestano come un determinato prodotto sia idoneo al raggiungimento dei crediti secondo il sistema di rating LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Il sistema LEED promuove una progettazione integrata e sostenibile che riguarda l’intero edificio, durante tutte le fasi del suo ciclo di vita, dalla progettazione alla costruzione, e nella manutenzione. I produttori ceramici più attenti all’ambiente fanno parte del Green Building Council Italia, l’istituto che promuove e diffonde il sistema LEED nel nostro paese.